dscn7928-1 

70° Parrocchia

1942-2012

Reliquie Sant’Antonio

10-13 maggio 2012

 

 

 

dsc02795-1 dsc02799-1 reliquiario 3-1
     

 

 

 

dscn7880-1 dscn7959-1

 

 

 

SIGNIFICATO DEL PELLEGRINAGGIO DELLE RELIQUIE DEL SANTO

     Da sempre i cristiani hanno venerato le reliquie dei martiri e dei santi.

     I pellegrinaggi delle reliquie del Santo noi li chiamiamo “Missioni antoniane” perché vogliamo che siano davvero brevi missioni popolari. La gente accorre sempre per S. Antonio, ha il cuore disponibile ed allora è una buona occasione per un annuncio di fede. Diciamo sempre che le reliquie non vengono portate per far crescere la devozione al Santo, ma per permettere a Lui di continuare la sua missione di testimone coraggioso “dell’unica Parola che salva”, il Vangelo. Noi frati prestiamo la nostra voce perché sia Lui che raggiunge e converte il cuore dei suoi devoti.

Antonio: Vangelo e Carità. E’ la sintesi della sua testimonianza di vita e di missione.

Per Antonio a Gesù è il senso ultimo di questa iniziativa pastorale.

 

LE RELIQUIE DEL SANTO

     Quando nell’ultima ricognizione della Tomba (1981) sono stati dscn7888-1ritrovati i resti mortali del Santo, insieme alle ossa e alla tonaca, c’era un terzo involucro con dentro alcuni chilogrammi di “massa corporis” così la chiamano i periti. Antonio non è mai stato sepolto nella terra, ma sempre in sarcofagi elevati, quindi molta parte del suo corpo si è come mummificata, seccata.

     In questa “massa corporis” i periti che l’hanno esaminata hanno trovato parte della pelle, di alcuni organi interni e poi, sorprendentemente, anche le corde vocali del Santo, cartilagine fragile che dovrebbe presto consumarsi. Il Signore ha conservato non corrotto l’apparato vocale del Santo, non solo la sua lingua, trovata intatta da S. Bonaventura nella ricognizione del 1263.

     Da questa “massa corporis” la Santa Sede ci ha permesso di estrarre alcune parti per farne reliquie da venerare e per darle ad alcune chiese che dicevano di avere reliquie del Santo che, dalla ricognizione effettuata, non potevano essere autentiche.

     Il valore devozionale delle reliquie insigni sta nel fatto che non sono un’immagine, una statua del Santo, ma una parte, seppur piccola, del suo corpo che risorgerà glorioso (RELIQUIA = ciò che rimane di qualcosa o di qualcuno).

     Venerare le reliquie, inoltre, significa proclamare la nostra fede nella risurrezione del corpo e il fatto che alcune parti del corpo di S. Antonio si siano conservate incorrotte è ancora un annuncio della resurrezione.

dscn7955-1 dscn7951-1

 

  dscn7861-1  
dscn7855-1   dscn7859-1
  dscn7930-1  
dscn7862-1   dscn7865-1
Santantoniocomo.it